Nota introduttiva

Nessun ribellismo, nessuna inclinazione all’irruenza demolitrice, nessuna tentazione o impulso alla rissa ideologica o allo spirito di fazione. Ma raccoglimento che non conduce a chiudere gli occhi dinanzi alle sofferenze e alle insofferenze, alle lancinanti avversità ed alle quotidiane tragedie; che non impedisce lo sdegno dinanzi alla trivialità sempre più invadente ed aggressiva, all’incultura mimetizzata, alla presunzione ed all’arroganza di chi si serve dei moderni strumenti aggioganti per piegare le esigue minoranze intenzionate a non cedere e per concentrazionare i pochi che, inflessibili nelle scelte determinanti, sono indisponibili a discutere sui principi pur convinti al tempo stesso che si debba esprimere con il comportamento, giorno dopo giorno, il rifiuto allo scontro.

Appartati, dunque, ma non chiusi ed isolati. Alieni dal nascondimento ma pronti, al contrario, a spiegare la natura, il senso morale, la motivazione ideale e la portata culturale e civica della propria ricusazione.

La Pieve, dove il ricusante custodisce la propria identità, è vietata soltanto a chi non conosce altra provocazione che la prepotenza, sia pure verbale. A tutte le persone intimamente animate da educazione e rispetto, l’accoglienza è diuturna.

Nella speranza, mai spenta, all’armonia delle menti non inquinate, ad una vitale comunione di anime. Per una Acropoli degli spiriti tenaci e fecondi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...