Scomparso Antonin Scalia, avversario tenace del progressismo

Fuori degli Stati Uniti non erano in molti a conoscerlo pur essendo stato un eminente protagonista della politica americana. Non come uomo di partito o come membro del Congresso, ma come alto magistrato, come autorevole e scrupoloso giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti.

La sua morte ha creato un clima di giustificata inquietudine. Infatti, Antonin Scalia era noto per le sue posizioni che rispecchiavano idee contrarie all’avventurismo progressistico da cui appare sedotto il presidente Obama. Il combattivo giurista – non a caso nominato da Ronald Reagan che aveva visto in questo italoamericano un fedele custode della giustizia – prima di ricoprire una così importante carica pubblica, era stato docente presso l’Università di Chicago dove ha lasciato il ricordo di un uomo che sapeva essere maestro prima che cattedratico. Era questo il motivo per cui costituiva il vanto della Federalist Society cui apparteneva condividendo gli impegni a tutela dei fondamenti costituzionali.

La realistica visione della attuale società americana ha motivato la sua avvertita e costante battaglia contro ciò che turba l’ordine civile e sociale. Il suo dovere, il dovere di ogni giudice – ripeteva spesso – è quello di rifiutare e di mettere in guardia cittadini e autorità da tutti quegli “imbrogli sociali” compiuti da chi mira al rovesciamento delle istituzioni.

Ora è morto e i suoi amici e ammiratori non dimenticheranno il suo saggio e cordiale sorriso. Dal canto suo, purtroppo, Obama avrà mano libera per un atto grave e considerato inammissibile per un presidente che si accinge a lasciare la Casabianca: nominare il successore in modo che si possa assicurare con la sua scelta la maggioranza di sinistra alla Corte Suprema. Sarebbe l’ultima riga della pagina oscura della più recente storia degli Stati Uniti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...