Parigi, Baghdadi e le mezzecalzette progressiste

Anche momenti tristi come questi sono occasione malamente utilizzata dall’intellettualismo progressista per scatenarsi nell’accumulare bugie, per diffondere madornali falsità.

Così, allo sfortunato spettatore televisivo del sabato, ansioso di essere informato sui sanguinosi avvenimenti parigini, è capitato di dover subire la concione di un conduttore che, parlando con un suo ospite della tragedia, si è abbandonato in lamenti sulla sorte di quella che, secondo lui ed i suoi compagni, sarebbe la vera vittima del feroce scatenamento jihadista, cioè, la “nobile” Francia dell’illuminismo e del razionalismo.

Niente di più lontano dal vero perchè i nemici degli islamisti non sono i Voltaire e i Sartre, non è la filosofia che si prefigge di sradicare la fede cattolica nelle menti e nei cuori riducendo il Paese confinante a campo spiritualmente incolto e, quindi, disponibile a nuove semine. La verità è che l’islamismo e i suoi capi – lo ripetono in continuazione – non vogliono lasciare spazio al cristianesimo e, pertanto, si propongono di sradicarlo dall’Europa, intesa come terra di conquista. 

Il timore di Baghdadi è che la Francia possa ricordare e rivendicare fieramente di essere la patria del protomartire Dionigi, di Genoveffa che si mise alla testa del popolo parigino per respingere gli Unni e più tardi salvò la sua città da una terribile carestia; di Luigi IX, di Giovanna e di tutti i condottieri e Pastori che fecero grande la loro nazione prima che divenisse preda di oligarchie sfruttatrici di paesi e classi sociali. È il risveglio della Francia cristiana che temono.

Ma è un timore che purtroppo non ha ragion d’essere. La realtà dimostra che la Francia di oggi è divenuta estranea al suo passato così come Baghdadi non è Saladino, il curdo che illuminò l’Islam del suo tempo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...