Franco Cardini, da Attilio Mordini a ….. Nichi Vendola

Da ragazzo Franco Cardini faceva parte del nutrito gruppo di studenti  che seguivano i principi e l’esempio di Attilio Mordini, assertore di un cattolicesimo che, come hanno insegnato i Padri della Chiesa, non rinnega l’antica sapienza scorgendovi una preparatio evangelica.  Attilio Mordini, va sottolineato, non era soltanto un cattolico senza riserve e senza concessioni, ma anche un fascista genuino: si arruolò tra i legionari della Repubblica Sociale Italiana.

Poi il giovane Franco si allontanò dagli insegnamenti del ghibellino di stampo dantesco Attilio. Sicuramente l’allontanamento avvenne dopo sofferte riflessioni non disgiunte dalla comprensibile preoccupazione che la simpatia per le idee del fratello spirituale di Adolfo Oxilia e di Divo Barsotti non avrebbero favorito quella carriera accademica cui ambiva e che poi avrebbe intrapreso con successo.

Passarono gli anni e Cardini, dedicatosi con passione agli studi storici, si segnalò per i suoi articoli e soprattutto per i suoi libri che sembravano non cedere agli indirizzi ideologici del tempo attuale. Pensò di scendere anche nell’agone politico, sia pure come intellettuale di area: fece parte di importanti commissioni rappresentandovi Silvio Berlusconi e la coalizione di centro-destra.

Gli ci volle un po’ per capire che non poteva rimanere vicino a Berlusconi. Infatti, l’imprenditore divenuto premier era decisamente liberale e liberista, posizione non condivisa dallo storico. Una domanda, però, appare legittima: come ha fatto Cardini a non accorgersene subito dal momento che Berlusconi, fin dal suo primo discorso televisivo, era stato chiaro nei suoi enunciati? Trascorsero altri anni in cui Cardini offrì ai suoi lettori articoli sull’attualità culturale e testi su personaggi ed eventi storici. Senza riuscire a mantenere, tuttavia, lo smalto dei primi contributi scientifici.

Ed ecco l’ultima “mossa” di Franco Cardini che lascia sconcertati: lo storico annuncia di dare il suo voto a Nichi Vendola. Sia chiaro, ciò che fa a letto Vendola non interessare, ma interessano le sue intenzioni in campo politico che non possono avere l’appoggio di un cattolico conseguente. Dal momento che l’unico punto da cui non si è discostato è la sua fede.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...