All’alba del 16 ottobre 1943

Era l’alba del 16 ottobre 1943. A casa di un adolescente di forti sentimenti patriottici che nella settimana successiva avrebbe giurato fedeltà come balilla a Mussolini e alla Repubblica Sociale Italiana, trovò sicuro rifugio una famiglia di ebrei.

“Vedi questi ragazzi – gli disse il padre – sono come te e dobbiamo difenderli a qualunque costo”. Tali parole non furono mai dimenticate e aiutarono a restare coerenti nella fedeltà al Fascismo e nel rifiuto irremovibile dalla bestialità razzistica.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...